PALLAVOLO – SERIE C MASCHILE

La Libertas supera con qualche difficoltà l’Ostia e porta a tre le lunghezze di vantaggio sulla seconda

LIBERTAS  GENZANO –  OSTIA VOLLEY CLUB           3-1  (25-21; 25-23; 24-26; 25-19)

LIBERTAS GENZANO: Ciccarelli 14,  Franceschetti 10, Imbesi 16,  Fattori Matteo (cap.) 1, Ponticorvo 7,  Marinelli Luca 12, Fattori Simone, Corsetti  Gabriele,  Pinato, Furzi, Mastrostefano, Mascetti (Libero) - 1° All.: Iezzi – 2° All.: Dominizi – Dirigente: Mancini D.

Arbitri: Renato Greco e Nicola Andrew - durata incontro:  1 ora e 44 min.

Prosegue la corsa della Libertas Genzano in testa al girone B della Serie C Regionale laziale. Con il successo sudato contro i giovani dell’Ostia, Fattori e soci hanno ottenuto la 12ma vittoria consecutiva su 12 gare disputate, restando in testa ed imbattuta,  mettendo altri 3 punti nel salvadanaio e portando a 3 i punti di vantaggio nei confronti della più diretta inseguitrice, lo Zagarolo, a sua volta vincitrice nettamente sulla diretta concorrente Nfa Saet Roma. Queste le risultanze conclusive di un pomeriggio in cui la capolista ha faticato più del previsto per avere la meglio sull’avversario di turno. Costante del match è stato il fatto che i padroni di casa, ripetutamente,  sono sempre partiti con il freno tirato, andando subito sotto nel punteggio per poi riprendersi, recuperare e sopravanzare gli antagonisti. E’ accaduto nel primo set (2-5), nel secondo (3-5) e nel terzo (4-6), ma sempre i biancazzurri hanno ribaltato lo scenario, andandosi a prendere la vittoria nel relativo parziale. Un attimo, ci correggiamo: nella terza frazione non è esattamente terminata come nelle altre prime due. Infatti sul punteggio di 24-21 per i locali, qualcuno ha spento nel momento meno opportuno il lume nella mente e negli arti, considerando ormai chiuso l’impegno ed assistendo quindi ad un tracollo parziale che ha permesso agli ospiti di riaprire i giochi. In sostanza quello è stato il momento saliente che torna alla mente di tutti gli astanti. Questo lo scenario: terzo set, Genzano avanti 2-0 nel computo dei set, vantaggi acquisiti in modo non facile, con spesso errori inusuali e contro una compagine giovane e molto combattiva. Il tabellone luminoso dunque recitava 24-21 per i padroni di casa e si attendeva solo il punto che decretasse il 3-0 conclusivo e la vittoria dei capoclassifica con il punteggio più netto e più classico. Ma la realtà in campo si rivelava diversa. Dal citato punteggio, si andava prima 24-22 e poi accadeva il momento-clou: Imbesi attaccava da seconda linea, la palla a molti (compresi i giocatori in casacca biancazzurra) sembrava toccata e terminava oltre la linea di fondo. La panchina locale balzava in campo per festeggiare con i compagni e la tribuna amica esultava. L’arbitro però non era dello stesso avviso: palla lunga e fuori e punteggio sul 24-23. Quel punto, come accade spesso, cambiava gli umori e la gara. Il coach Iezzi chiamava il time-out ma i giocatori avevano perso la testa. Ed al ritorno sul taraflex se ne aveva la conferma. 24-24, 24-25 (attacco largo di Marinelli) ed infine 24-26 (muro su Ponticorvo). Numericamente voleva dire 24-26, con parziale di 0-5 a favore degli ostiensi e 2-1 nel conteggio dei set. Situazione ribaltata ma niente di trascendentale nella pallavolo. Atleti genzanesi furibondi per la grossa sciocchezza compiuta e gran voglia di rifarsi subito, reagendo con rabbia e carica emozionale al massimo. Il quarto set era a senso unico con Genzano ad aggredire ogni pallone ed a dare il massimo in ogni fase e circostanza. Punteggio che si dilatava: prima 13-7, poi 19-13 e chiusura sul 25-19 con il consueto primo tempo di “Franz” Ciccarelli a certificare il risultato di 3-1 conclusivo. Nelle file dei vincitori, registriamo in doppia cifra l’opposto Nicolò Imbesi (16 punti per lui), il citato Ciccarelli (14), seguito da Marinelli (12) ed infine Franceschetti (10). In conclusione vittoria meritata della capolista, però con varie fasi da gestire in maniera più attenta e con maggior concentrazione, evitando nervosismo e cali di tensione. Sabato prossimo termina il girone di andata. La Libertas giocherà in trasferta a Roma alle ore 16.00 contro il Casal de’Pazzi, mirando a conquistare punti per il - sia pur platonico - titolo di Campione d’Inverno.

Danilo Mancini                                                     

nella foto:  Flavio Ciccarelli al servizio 

© 2012  http://www.telecountrynews.it          

  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.           
Tutti i diritti riservati          
by  http://www.pclabgenzano.it