Compilation Maggio


Per favore attiva Java Script nel tuo broswere o usa un broswer diverso per vedere questo video. Puoi anche avere bisogno di questo: update your flash player.
Categoria: Ambiente e territorio Genzano | Ambiente e Territorio Genzano » 8pm - Oct 14, 2012
Luigi Scordamaglia, mette in evidenza lo stato di abbandono e l'abusivismo delle coste del Lago di Nemi.

Video recenti

Commenti ai video

Commenti   

 
0 #8 luigi scordamaglia 2012-11-16 20:32
concordo pienamente con voi, il sequestro del robivecchi non deve diventare una facile occasione di propaganda. Le regole o esistono oppure no, se esistono esistono per tutti, non solo per i poveracci. Ora più di prima terremo gli occhi aperti!
Citazione
 
 
+1 #7 M5S Genzano 2012-11-14 13:37
Grazie al video di Luigi che ha il merito di aver contribuito a sollevare l'attenzione sulle tristi vicende del Lago.
Non vogliamo credere che il sequestro del "robivecchi" diventi un capro espiatorio cavalcato per propagandare attività di controllo non proprio cosi decise e capillari.
Gli abusi sulle pentime del Lago solo dopo un paio di mesi dalle ns prime denunce "informali" sono state prese in considerazione e dopo le pressioni di media locali e per ultimo una interrogazione dell'opposizion e ... dell'altra sponda politica.
Ci aspettiamo che il Sindaco mantenga le promesse sui "doverosi interventi" ( https://www.facebook.com/MoVimento.CinqueStelle.Genzano.di.Roma/posts/297648367004036 ) sulla caccia all' abusivismo :
“Colpiremo i responsabili di questi danni ambientali ma anche di abusi edilizi di proprietà comunale e non. Intendiamo riappropriarci di ciò che è nostro e garantire la tutela del territorio ai cittadini"
Citazione
 
 
0 #6 Davide 2012-11-04 14:25
Per finire via di perino, che è la strada che hai percorso, non si interrompe con il cancello che mostri nelle immagini, o meglio si interrompe solo la parte percorribile in auto: oltrepassare quel cancello è possibile farlo a piedi, e da li in poi la strda si trasforma in un sentiero, che dovrebbe sbucare sull'altra strada, quella che scende verso il lago e inizia dalla parte alta di Genzano.
Ci sarebbero molte altre cose da dire, ma mi sono dilungato abbastanza, perciò mi fermo qui. Per il fatto di rilasciare un'intervista filmata, parlare davanti una telecamera non è il mio forte.
Citazione
 
 
0 #5 Davide 2012-11-04 14:24
Poi come ti ho scritto nel commento precedente, di punti di accesso alla costa ce ne diversi e liberamente accessibili, tanto che spesso d'estate s'incontrano persone che fanno un bagno o che si mettono li a pescare.
Tornando ai terreni ed ai loro proprietari, è vero: ce ne sono alcuni che si trovano in pessime condizioni, lasciati in uno stato di abbandono, con rovi e sterpaglie lasciati crescere liberamente. Credo, però, che i proprietari di tali terreni abbiano una motivazione per la quale hanno li hanno abbandonati e lasciati in pessimo stato, ed, a prescindere da questa, non si si può certo obbligarli a tenerli in buono stato. Tra i tanti ci sono anche i terreni che sono in buono stato, in cui i proprietari spendono continuamente le loro energie ed i loro soldi, nonchè fanno sacrifici, per mantenerli tali. Tu nelle immagini hai mostrato solo i primi.
Citazione
 
 
0 #4 Davide 2012-11-04 14:23
Nel commentare le immagini, inoltre, hai dipinto i proprietari dei terreni come degli usurpatori di un bene della comunità quale le coste del lago ed i panorami che offrono, e per farlo, mi dispiace dirlo, hai montato le sequenze di immagini a tuo piacimento. Se il posto è suddiviso in lotti e ognuno ha un proprietario, significa che non è tutto terreno demaniale, anche perchè, se lo fosse, stai certo che sarebbe in condizioni ben peggiori delle attuali.
Citazione
 
 
0 #3 Davide 2012-11-04 14:22
Il Comune di Genzano se ne è sempre infischiato, sia dei materiali inquinanti depositati sia delle condizioni della strada, che fa aggiustare sommariamente, tappando qualche buca, una volta l'anno quando gli fa comodo, ossia quando si svolge la su e giù per il lago. Tante volte chi ha a cuore le sorti di quel piccolo angolo di paradiso ha provato ad avanzare richieste al Comune per avere, quanto meno, una strada in buone condizioni, ma l'unica risposta è stata sempre che, quella, è una strada "mulattiera" o "pedonale". Ciò non è ovviamente vero: è frequentata tanto dalle persone quanto dalle macchine.
Citazione
 
 
0 #2 luigi scordamaglia 2012-11-03 11:22
Davide non prendermi a calci, contattaci invece e rilascia un intervista filmata per esprimere il tuo punto di vista ed eventualmente le tue lamentele. Mi pare tra l'altro ,leggendo il tuo post, che su una cosa almeno sei daccordo con me, la situazione giù potrebbe essere meglio.
Citazione
 
 
0 #1 Davide 2012-11-01 17:18
lo pseudogiornalis ta comunista che commenta le immagini sarebbe da prendere a calci per quello che dice, e per di più ha ripreso una semi-realtà, come fanno sempre le persone della sua categoria... tanto per dirne una non è vero che non ci sono punti dove si accede alla costa, ce ne sono diversi e chi vuole può anche fare un bagno...
c'è anche chi, le coste ed il territorio del lago di Nemi, le vorrebbe mantenere in buone condizioni, cercando di trovare un equilibrio tra chi ha una proprietà da quelle parti, e chi viene semplicemente per godersi la bellezza del posto, ma il il giornalista forse non sa che appunto il Comune di Genzano di Roma ha sempre fatto ostruzionismo, non curandosi appunto delle condizioni della strada e non permettendo a chi ha una piccola proprietà da quelle parti di poter avere le risorse per mantenere in buone condizioni il posto...
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

© 2012  http://www.telecountrynews.it          

  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.           
Tutti i diritti riservati          
by  http://www.pclabgenzano.it