Compilation Maggio


Per favore attiva Java Script nel tuo broswere o usa un broswer diverso per vedere questo video. Puoi anche avere bisogno di questo: update your flash player.
Categoria: VideoEcoBalle | EcoBalle » 10pm - Dec 18, 2013
Ci troviamo davanti i Cisternoni di Albano. Comune su cui pende, ancora oggi, il pericolo di costruzione dell’Inceneritore più grande d’Europa ma in cui si trovano, tra le altre cose, anche prestigiosi monumenti archeologici tra cui, certo, i “Cisternoni”. Un’opera costruita circa 2000 anni fa che rappresenta uno dei punti più alti dell’Ingegneria idraulica dell’Antica Roma. Voluti dall’Imperatore Settimio Severo  per la II° Legione partica, che gli affiancò ben due impianti termali, per ufficiali e sottufficiali. Opere  che possono essere visitate, ancora oggi, tra i vicoli del centro storico. I Cisternoni dell’’imperatore Settimio Severo,  papà del più noto Caracalla (che si ispirò proprio alle opere paterne per la costruzione delle note terme romane),  si trovano, attualmente,in uno stato assoluto di abbandono e degrado, in mezzo alla sporcizia. Senza illuminazione, senza una passerella interna che li renda fruibili e visitabili. Privi, ancor  di più e ancora peggio, d’ una rete turistica che li metta in collegamento col resto del mondo. Si tratta d’un opera unica e straordinaria.  La sola altra cisterna di questo tipo si trova ad Istanbul, in Turchia, ma non è più funzionante. Ben illuminata, ben accessibile, ben raggiungibile, ben pubblicizzata in tutto il mondo. Non è un caso se, ogni anno, ospita milioni di turisti provenienti da tutti i continenti, creando un indotto economico di non poco conto. Per cercare di capire meglio la situazione, abbiamo pensato, quest’oggi, si sentire alcuni cittadini e cittadine di albano, eccoli qui, sono tutti per voi: Grazie a - Alfredo Morelli, Federica Nobilio, Luca Nardi

Video recenti

Commenti ai video

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

© 2012  http://www.telecountrynews.it          

  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.           
Tutti i diritti riservati          
by  http://www.pclabgenzano.it